Il Risveglio del Femminile

imagesEcco uno degli argomenti di cui più si parla, si è parlato e sicuramente si continuerà a parlare 🙂

Naturalmente non basta un semplice articolo per esplicare un argomento così complesso e che implica innumerevoli sfaccettature, e soprattutto un profondo lavoro interiore su di sé, voglio però spiegarti di cosa si tratta e di come dovrebbe avvenire.

Che cos’è, quindi, il Risveglio del Femminile?

Il Risveglio del Femminile è un processo di riscoperta e integrazione delle qualità del femminile dentro se stessi e non è un processo che riguarda solo le donne ma anche gli uomini.

Se, dunque, il Risveglio del Femminile è un processo di riscoperta e integrazione delle qualità del femminile dentro se stessi, quali sono le qualità del femminile che vanno integrate? Le qualità del femminile sono l’intuito, la ricettività, l’accoglienza, la sensibilità, la creatività, la medianità, l’ascolto, la sensualità… tutte le qualità che sono tipicamente associate all’emisfero destro del nostro cervello e che si possono anche identificare con le qualità dello yin di diverse culture.

Tendenzialmente una donna è più avvantaggiata nel riconoscimento e nell’espressione di queste qualità mentre risulta più difficile farlo per gli uomini. In entrambi i casi la piena espressione delle proprie qualità femminili è ostacolata dai vari condizionamenti culturali, sociali e religiosi.

Gli uomini temono che la loro virilità ne risulti sminuita mentre non è così e anzi l’integrazione di queste qualità è molto apprezzata dalle donne. Le donne, invece sono molto condizionate dal profondo senso di indegnità. In ogni caso la soluzione è il lavoro interiore e su più livelli. Quindi eccoci entrare nella parte più importante: come dovrebbe avvenire questo risveglio?

Senz’ombra di dubbio in maniera graduale e partendo dalla condizione essenziale ed indispensabile a qualsiasi cambiamento:

RICONOSCERE CIO’ CHE E’!!!

condizionamentiCioè riconoscere a noi stessi che siamo quasi completamente bloccati dagli irretimenti familiari, dai condizionamenti sociali, culturali e religiosi e dai voti di castità, povertà e obbedienza presi nelle vite precedenti.

E per liberarsi da tutto questo ci vuole una vera e propria scuola di vita, proprio per questo organizzo, assisto e tengo io stessa diversi corsi e seminari, e puoi verificare la validità del mio lavoro dai commenti che trovi nelle varie pagine dei corsi.

Qualunque via tu decida di intraprendere voglio metterti in guardia da un errore che ho visto spesso commettere: molte persone confondono il percorso di crescita interiore con il percorso spirituale, non dico che non vada bene meditare o fare pratiche spirituali, ma questo genere di cose non basta da solo a sbloccare gli irretimenti familiari (per cui fare una costellazione è indispensabile), nè aiutano molto per eliminare certi blocchi profondi dove c’è bisogno di un diverso tipo di aiuto.

Comunque sia ci sono davvero molti terapeuti preparati adesso e questo conferma che è proprio adesso il momento di fare questo risveglio 😀 Data la complessità e la vastità dell’argomento, molto probabilmente ti starai chiedendo: Ok, quindi da dove inizio? Dopo aver fatto il primo indispensabile passo del riconoscere ciò che è, devi incominciare a guardarti intorno e scegliere un valido professionista che possa aiutarti.

Io penso che prima di passare alla pratica sia necessario e indispensabile, per accudire i propri sé razionali, informarsi e leggere quanto viene messo a disposizione attraverso i siti. Per esempio, se sei completamente a digiuno di lavoro interiore, potresti iniziare dal leggere i 5 articoli in cui viene spiegato il Voice Dialoque più tutti quelli più specifici sui vari sé interiori (li trovi tutti in questa sezione) per iniziare a comprendere come siamo fatti interiormente. Una volta che hai compreso l’importanza di riprogrammarti su più livelli e di riequilibrare le tue energie interiori, DEVI passare all’azione e ci sono molti modi per farlo!

Quando scegli di operare il cambiamento l’universo ti manda il percorso giusto 😀 e c’è tutto da guadagnare nel riscoprire le qualità, i doni e i talenti del proprio femminile interiore o più semplicemente nello sciogliere i propri blocchi interiori.

I condizionamenti sociali, culturali e religiosi, ad esempio, hanno creato un vero e proprio tabù sulla sessualità. Pensa alla generazione dei nostri genitori e delle nostre nonne, la forma pensiero dominante era: “il sesso è un dovere coniugale che si fa per procreare o per compiacere il proprio uomo”. E questo è soltanto un esempio degli innumerevoli condizionamenti che abbiamo ereditato dagli antenati, ma che comunque le religioni e le società hanno portano avanti seppure in maniera meno palese e più sottile. E per quanto a livello sociale e culturale possiamo pensare di esserci emancipati, e in parte è vero, la verità è che questi condizionamenti sono diventati dei blocchi inconsci e ci condizionano più di quanto siamo disposti ad ammettere.

E si manifestano nelle difficoltà relazionali, nel rapporto poco sano con i soldi o nell’assenza totale di queste cose nella vita!

In questi anni, in cui ho organizzato e tenuto i corsi, ho notato come appena si tocca l’argomento sesso, gli uomini, e le donne in maggior misura vanno nei pazzi. Cambiano discorso, o ti fanno ripetere la domanda più volte dicendo di non aver capito, o rispondono parlando di cose che non c’entrano nulla, oppure scende il silenzio…

La maggior parte degli uomini “brancola nel buio” e non sa come comportarsi con una donna, mentre la maggior parte delle donne o non pensa affatto che debba chiedere di più al proprio partner accontentandosi, oppure pretende i numeri pensando che l’uomo (che di base cresce anche lui immerso in questi condizionamenti) sappia “magicamente” cosa le piace, quando la verità è che se non sai nemmeno tu cosa ti piace, non sai dirlo al tuo partner guidandolo nel migliorare la relazione. Insomma questa è la situazione in cui siamo messi e la mia non vuole essere una critica ma soltanto un’analisi obiettiva.

E ho toccato solo l’argomento sessualità però ci sono blocchi che toccano altri settori della vita, anche se sesso, denaro e potere sono collegati. Per contro c’è da dire che sempre più persone cercano aiuto per risolvere i loro blocchi interiori. Infatti non potrei fare questa analisi oggettiva se non avessi visto e ascoltato persone in gamba, capaci di sapersi mettere in discussione e di lavorare su se stesse! Perché guardarsi dentro non è facile soprattutto all’inizio in cui emergono con forza i propri blocchi.

index1A livello personale, posso testimoniare i meravigliosi cambiamenti che si sono verificati nella mia vita dopo aver fatto questo meraviglioso percorso di crescita interiore, poi certo non si smette mai di migliorare se stessi però mi sono davvero allegerita di molti pesi e mi sono resa conto che alcuni non erano neanche i miei…

Ho trovato l’amore, mi sono trasferita, ho aperto un mio blog, ho cambiato lavoro… tutte cose che certamente non sono avvenute dall’oggi al domani e non sono state semplici e veloci da attuare però se mi guardo indietro la mia evoluzione ha avuto una grande progressione ed è tutto merito mio, dei miei sforzi e dei cambiamenti che ho attuato, aiutata naturalmente dai professionisti a cui mi sono rivolta. Come ripeto spesso nei miei post non basta fare un corso per cambiare la propria vita, bisogna passare anche ai fatti e assumersi la responsabilità del cambiamento. Non è togliere un blocco interiore la cosa più difficile ma fare i passi concreti per cambiare poi la propria vita e c’è tutto da guadagnare nel farlo anche se non sempre è facile e ci vuole impegno 🙂

Probabilmente se già mi conosci e hai già fatto dei lavori con me avrai già letto o già sentito dal vivo queste parole, però ho voluto scrivere questo articolo per fare chiarezza a tutte quelle persone che vogliono iniziare un percorso ma sono confuse (e sono molte data la troppa informazione di internet) e spesso chiedono: cosa faccio? Da dove inizio?

Io ho concluso e spero che ti sia arrivato quello che volevo trasmetterti. Grazie della tua attenzione, ti aspetto nei commenti qui sotto 🙂

Un abbraccio, Maria.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

4 risposte a Il Risveglio del Femminile

  1. Marco dice:

    Ciao Maria,
    grazie per il tuo post, penso che tu abbia fatto un quadro davvero molto completo e chiaro della situazione, e si sente davvero che le tue parole vengono in modo naturale dall’esperienza.
    Un abbraccio!
    Marco

  2. Brava Maria bel Post! 😉
    Si vede che hai avuto un bravo maestro 🙂

    Un abbraccio dal cuore, Simone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *