Campi morfogenetici e risonanza morfica: cosa sono e come funzionano i Riequilibri Energetici Familiari

indexCiao 🙂

Se mi segui già da tempo sai che spesso ho parlato di Riequilibri Energetici Familiari e oggi provo a spiegarti che cosa sono e come funzionano.

Dunque partiamo dalla domanda : che cosa è un Riequilibrio Energetico Familiare?

Mi rendo conto, ora che devo rispondere a questa domanda, che è difficile mettere per iscritto un’esperienza, per me, lunga e collaudata come questa. Riassumendo, anche se è un po’ riduttivo, si può dire che è un Lavoro Interiore che scioglie gli Irretimenti Familiari, ispirato alle Costellazioni Familiari di Bert Hellinger, ma che ha delle notevoli differenze che scoprirai continuando a leggere l’articolo.

Prima di spiegarti meglio questa tecnica però, devo necessariamente parlarti di Bert Hellinger e introdurti i concetti di risonanza morfica e campo morfogenetico che sono due realtà scoperte da Rupert Shaldrake, biologo e saggista britannico. Bert Hellinger è uno psicologo e scrittore tedesco. Nato e cresciuto in una famiglia cattolica è diventato in seguito prete e ha lavorato per 16 anni come missionario in Africa meridionale. Dopo questa esperienza ha lasciato il sacerdozio e ha iniziato i suoi studi di psicologia. Per sua stessa ammissione, lui non ha inventato le Costellazioni Familiari perché già esistevano. Le ha sperimentate su di sé e integrando tutti i suoi studi di psicologia, le ha strutturate e rese note con il nome di “Costellazioni Familiari” in quasi tutto il mondo.

È stato lui a coniare il termine “Irretimento Familiare” che si può definire come una scomoda eredità psicologica ed energetica che obbliga inconsciamente la persona ad agire e reagire nelle situazioni della vita e in tutte le relazioni, in maniera automatica, seguendo programmi psicoenergetici che si sono strutturati nell’inconscio sulla base delle informazioni presenti all’interno del più ampio e potente inconscio familiare/campo morfogenetico familiare. Con il tempo le Costellazioni si sono giustamente  evolute. Bert Hellinger si è reso conto della necessità di affidarsi a un’Energia Superiore e sono nate quelle che lui ha chiamato “le Costellazioni dello Spirito” che sicuramente si avvicinano di più ai Riequilibri Energetici Familiari. Si può dire che i Riequilibri Energetici Familiari sono al 70% simili alle costellazioni mentre per il 30% diverse.

Se prima il processo che avveniva nelle Costellazioni Familiari non aveva una spiegazione scientifica, grazie alle scoperte di Rupert Shaldrake e all’elaborazione delle sue teorie questo fenomeno ha avuto una spiegazione.

Shaldrake nei suoi due libri “A New Science of Life” e “The Presence of the Past”, spiega la sua teoria dei campi morfici o morfogenetici. Teoria che ha elaborato con anni di ricerche e di studio e che, se parteciperai dal vivo a un seminario di Riequilibri Energetici Familiari, scoprirai tu stesso/a essere vera. Secondo la teoria di Sheldrake, se un certo numero di persone sviluppa alcune proprietà comportamentali, psicologiche od organiche, queste vengono automaticamente acquisite dagli altri membri della stessa specie per risonanza morfica.

risonanza-morfica-300x250La risonanza morfica è la capacità di un singolo individuo (ma anche di una pianta o di un cristallo) di accedere e collegarsi a un campo di ricordi/informazioni della propria specie. È come una TV che attraverso impulsi elettrici si sintonizza con i segnali trasmessi dai vari canali televisivi e quindi accede a una moltitudine di informazioni, più o meno allo stesso modo, attraverso la risonanza morfica, si può accedere al campo morfogenetico di una specie che contiene tutti i ricordi e le esperienze di quella specie. Questo spiega il perché in natura, ad esempio, gli animali si comportino in un determinato modo senza che nessuno glielo abbia insegnato. Come fanno gli uccelli migratori a sapere quando è il momento esatto di partire? E come fanno esattamente a sapere dove andare? L’esistenza di un campo morfogenetico lo spiega: ogni membro di ogni specie attinge alla memoria collettiva della specie, si sintonizza con i membri passati della specie e a sua volta contribuisce all’ulteriore sviluppo della specie. Va da sé che i campi morfogenetici sono mutevoli perché sono legati all’esperienza dell’individuo o di un gruppo di individui.

La teoria di Sheldrake spiega anche la Legge della Massa Critica, che è stata osservata anche dallo scrittore inglese Lyall Watson (il fenomeno della centesima scimmia), infatti, se una buona parte dell’umanità raggiunge un certo livello di consapevolezza spirituale, questa stessa consapevolezza si estende per risonanza morfica ad altri gruppi, coinvolgendo l’intero sistema (in questo caso il sistema umano).

È chiaro quindi che ogni trasformazione individuale comporta una modificazione del sistema e chi si trova all’interno di questo sistema viene inevitabilmente coinvolto. Comprendi adesso quanto sia importante trasformare te stesso/a? Tu hai molto più potere di quello che ti hanno fatto credere o di quello che pensi! La trasformazione personale è l’arma più potente che si possa usare per modificare l’umanità e l’intero pianeta.

campo_morfogenetico-281x300Quindi, si può dire che, partendo dal sistema più grande, ognuno di noi è collegato al campo morfogenetico del pianeta, della specie umana, della propria nazione, della propria regione, della propria città o paese, fino al campo morfogenetico della propria famiglia di origine.

Analogamente a questo schema, si può parlare anche di Karma, un’altra delle Verità fondamentali da conoscere, collegata ai Riequilibri Energetici Familiari. Stavolta partendo dal sitema più piccolo per arrivare al sistema più grande, sappi che esiste il Karma individuale e al di sopra di esso ci sono il Karma Familiare (su cui si lavora anche con i REF), il Karma del Nome, il Karma della Società e il Karma della Razza.

Il karma individuale è la somma delle nostre azioni e lezioni apprese nelle vite precedenti.

Il Karma Familiare è subito sopra al Karma Individuale e spesso purtroppo impedisce completamente alla persona di evolversi.

Il Karma del Nome ti indica l’essenza delle possibilità di espressione della tua evoluzione e della manifestazione dei tuoi talenti, e lo puoi comprendere attraverso la Numerologia.

Il Karma della Società si esprime attraverso un livellamento degli errori che una determinata società ha fatto negli anni passati della sua storia.

Il Karma della Razza, per concludere, è un po’ più complesso e riguarda i cicli di dominio delle Razze su questo pianeta.

Quindi, per tornare ai Riequilibri Energetici Familiari e ai campi morfogenetici: che cosa contiene un campo morfogenetico familiare? Sostanzialmente tutti gli eventi che sono capitati ai nostri antenati anche in base alle loro scelte di vita, tutti i passaggi della storia familiare che in maniera positiva o negativa (irretimenti) incidono nella vita personale. Nella storia di ogni famiglia qualsiasi evento traumatico o violento vissuto da un antenato, qualsiasi mancanza di amore nelle relazioni, determina un ostacolo al libero fluire dell’energia all’interno del sistema familiare. Questo “blocco energetico” continua a manifestarsi in direzione dei discendenti i quali ereditano inconsciamente questi irretimenti.

Come una cascata, partono dall’antenato che ha creato il primo blocco e si riversano sui discendenti manifestandosi in particolar modo sull’ultimo nato. Ci sono 4 modi con cui una persona reagisce inconsciamente ad un irretimento familiare: ti seguo, voglio espiare, prendo il tuo posto, mi ribello.

Quando una persona “decide di seguire” gli irretimenti dei suoi antenati calca le orme dei suoi predecessori, quindi ad esempio fa lo stesso lavoro del padre fino anche a riprodurre gli stessi eventi traumatici, a volte sorprendentemente nella stessa data e nella stessa età in cui sono avvenuti all’antenato che si sta seguendo. Sono stati scritti anche dei libri in cui vengono descritte queste incredibili “coincidenze” che ora sai non essere affatto tali.

Una persona che reagisce ad un irretimento attraverso il “voglio espiare”, invece, è facile da riconoscere: sono quelle persone fortemente motivate nel seguire una missione. Anche se ha un’implicazione positiva, in realtà rappresenta un gran peso per chi lo porta fino a spingere la persona a sacrificare tutto in nome della propria missione.

La scelta dello scambio ossia “prendo il tuo posto” si manifesta invece a livello molto sottile: ci sono delle Anime che per una non comprensione completa dell’Amore, prendono su di sé il Karma di una persona della loro famiglia a cui vogliono bene. In genere questo accade tra fratelli. Per farti un esempio pratico, può succedere che tra due fratelli al momento della morte di uno dei due, quello che non dovrebbe morire decide di prendere il posto del fratello morendo al suo posto. È uno degli esempi più comuni e che rende meglio l’idea. In senso più generale si può dire che l’Anima, che sa già quale evento traumatico sta per succedere al suo familiare che ama, decide di prendere su di sé quella prova perché è convinta che l’Anima di quel familiare non è in grado di sopportarla.

Infine, c’è la ribellione che si manifesta in genere quando ci sono dei genitori troppo rigidi. La ribellione corrisponde perfettamente alla polarizzazione tra i Sé rinnegati e i Sé primari ed in realtà è soltanto il passaggio da uno schema ad un altro perché chi si ribella senza fare un Lavoro Interiore su di sé, passa dallo schema da cui vuole uscire per uniformarsi ad un altro schema.

Mentre la Vera Via, quella che porta il vero cambiamento, è quella della Crescita Interiore. Dobbiamo imparare a rispettare l’un l’altro le rispettive diversità senza discriminare e senza pretendere da se stessi e dagli altri di aderire ad un rigido protocollo. Ricordati che lavorare interiormente con i REF, non serve soltanto a liberare se stessi dai propri blocchi ma anche i propri figli, ed è per questo che una esperienza molto consigliata a chi è genitore. La realtà degli Irretimenti Familiari non è sconosciuta nella Storia perché sia  i Greci che i Romani sapevano bene che “le colpe dei padri ricadono sui figli”, come dicevano. Inoltre la nostra società moderna, è la prima che ha dimenticato “il culto degli antenati”, facendo così due gravi errori: il primo è quello di non occuparsi di risolvere gli Irretimenti Familiari, e il secondo è quello di aver così alimentato inconsciamente la paura della Morte.

liberarsi-da-irretimentoGli Irretimenti Familiari impediscono l’Evoluzione e la libera espressione dell’individuo e possono attirare nella vita situazioni molto dolorose e pericolose, oltre che forti difficoltà nel manifestare sane relazioni affettive ed emotive. Sciogliere gli Irretimenti Familiari significa essere finalmente liberi da blocchi comportamentali di ogni tipo: relazionali, sessuali, nei confronti del denaro e della ricchezza, aprendo il cammino in direzione del proprio benessere, della propria crescita personale e della propria realizzazione.

Oltre agli Irretimenti Familiari spesso capita di lavorare anche sugli Archetipi Psicologici di una persona ed è per questo che è un po’ riduttivo, come ti ho detto all’inizio, definirlo soltanto uno strumento per liberarsi dagli Irretimenti, anche se questa tecnica è nata principalmente per questo scopo e con l’intento di migliorare e ampliare il metodo delle Costellazioni Familiari.

E ora, dopo questa necessaria premessa teorica, passiamo alla pratica. Che cosa accade durante un Riequilibrio Energetico Familiare? Immagina di partecipare a uno di questi lavori di gruppo… Sei in un gruppo di almeno 8 persone, sai già tutto della teoria e stai parlando del problema su cui vuoi lavorare oppure della tua famiglia. E ad un certo punto, finita la tua spiegazione, inizia il lavoro.

Il conduttore dei REF chiama tra i presenti gli attori che canalizzeranno tuo padre, tua madre, sorella o fratello, ecc… oppure i tuoi Sé Interiori. Chi entra in scena canalizzerà il Campo Morfogenetico e di fatto parlerà e si comporterà come farebbe tuo padre o tua madre nella determinata situazione su cui stai lavorando. Poi il conduttore, Canalizzando una Energia Superiore, farà emergere il Vero problema della famiglia e attraverso rituali particolari e atti di psicomagia, troverà e applicherà una soluzione che ogni volta è diversa e unica!

E come sarebbe possibile questo se non fosse vera l’esistenza dei Campi Morfogenetici e dello straordinario aiuto che i nostri Angeli ci danno? Per questo ti dico che partecipare a un Riequilibrio Energetico Familiare ti darà la conferma che la teoria di Shaldrake è vera, lo vivrai e sperimenterai tu stesso/a e in più ti libererai dai tuoi blocchi interiori. Ma quali sono le differenze tra i Riequilibri Energetici Familiari (REF) e le classiche costellazioni?

La differenza principale è la presenza degli Angeli e delle Guide che vengono canalizzati e attraverso i quali è possibile direzionare il lavoro in maniera più incisiva verso le soluzioni cosicché i blocchi vengono sciolti in maniera più rapida rispetto alle tradizionali Costellazioni. Ci si concentra di più sulla soluzione anziché guardare indietro scavando nella storia degli antenati. Questo perché, operando a livelli di Coscienza Superiore, quindi attraverso l’intervento di Angeli e di Esseri di Luce, la radice del problema che spesso è data da un antenato defunto, viene trasformata grazie al Loro intervento. Per questo non occorre sempre andare a capire chi è stato la causa di cosa, perché altre Entità se ne occupano energeticamente, ed all’interno dei REF diventa quindi possibile focalizzarsi più sulla soluzione.

Inoltre con questo tipo di lavoro si può lavorare sui propri Sé Interiori, cosa che non esiste nelle costellazioni classiche, così anche come sugli Archetipi Psicologici, e su temi comuni dei partecipanti, come per esempio i problemi inerenti la sessualità o i problemi che abbiamo con il denaro. Mi viene in mente, ad esempio, un lavoro in cui è stato messo in scena l’Archetipo della Morte per liberare una persona dalle sue paure inconsce a riguardo e che la bloccavano nella vita. Così come spesso è capitato di mettere in scena i Sé Interiori di una persona per risolvere i suoi problemi relazionali. Ma è capitato anche di mettere in scena l’essenza di un problema e l’essenza della soluzione. Inoltre, proprio grazie alla presenza di Alte Entità, la protezione e la pulizia energetica (indispensabile per fare un lavoro profondo su di sé) è garantita.

Chi ha il ruolo di attore di fatto canalizza e attinge ad un Campo Morfogenetico, sperimentando consapevolmente l’essere il canale di un’energia esterna. Lavorare interiormente su di sé con almeno 4 o 5 Riequilibri Energetici Familiari nell’arco di qualche anno è un importante passaggio evolutivo che, secondo me, dovrebbero fare tutti per vivere meglio con se stessi e liberarsi dai condizionamenti pesanti in cui cresciamo. Nella nostra associazione ormai abbiamo fatto quasi 600 REF e tutti i partecipanti sono rimasti positivamente sorpresi della velocità della risoluzione di problemi antichi, dell’intensità di questi lavori e dell’incredibile presenza di energie Superiori piene di Amore e Saggezza.

Hai compreso adesso cosa sono i Riequilibri Energetici Familiari? Sono uno strumento di crescita eccezionale anche se molto impegnativo e totalmente esperienziale, ma al tempo stesso alla portata di chiunque desideri mettersi in discussione 🙂

Arrivederci al prossimo articolo.

Maria

Taggato , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

5 risposte a Campi morfogenetici e risonanza morfica: cosa sono e come funzionano i Riequilibri Energetici Familiari

  1. Marco dice:

    Ciao Maria,

    ti ringrazio davvero molto per questo articolo, così denso di contenuti, eppure sintetico e focalizzato e semplice. Quando ho visto il titolo, avendo potuto partecipare a questa esperienza ho pensato all’inizio che è davvero difficile parlarne e descriverla a chi non ne ha mai sentito parlare e non l’ha mai vissuto, e sono rimasto davvero stupito per come tu sia riuscita a condensare nelle tue parole così tanto dell’essenza di questo lavoro.
    Ora quando qualcuno mi chiede cosa sono le costellazioni e le REF so dove mandarlo :-)))

    Un grande abbraccio!
    Marco P

  2. Brava Maria!! Ottimo articolo 😉
    Che altro dire… venite a provare e comprendere da soli il valore di questi incredibili lavori 🙂

    Un abbraccio dal cuore, Simone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *